Uno sguardo dall’alto sulla Toscana

6 Agosto 2010

La Toscana, ritratta da Envisat in questa immagine del 28 giugno scorso, é la quinta regione italiana per estensione e occupa parte dell’Italia centrale fra la costa tirrenica e l’Appennino Tosco-Emiliano.

Nell’immagine sono facilmente riconoscibili il promontorio dell’Argentario, nella parte meridionale della regione quasi al confine con il Lazio, e le sette isole maggiori dell’Arcipelago Toscano, che popolano il tratto di mare tra la riva e la Corsica (visibile in parte in basso a sinistra): Giannutri e l’isola del Giglio, di fronte all’Argentario, e, salendo verso nord, Montecristo, Pianosa, l’Isola d’Elba, Capraia e Gorgona (parzialmente coperta dalle nuvole).

Protagonista dell'arte e della cultura nazionali, la Toscana conserva ancora numerosi segni della sua storia, a partire dall’origine del suo nome, che deriva dall’etnonimo usato da Greci e Latini per definire la terra abitata dal popolo degli Etruschi, l’Etruria appunto, evolutosi poi in Tuscia e quindi in Toscana.

Un’ulteriore conferma dell’importanza culturale della regione viene dal fatto che ben sei siti toscani sono presenti nella lista dell’UNESCO dei luoghi riconosciuti come patrimonio dell’umanità: il centro storico di Firenze (dal 1982), piazza del Duomo a Pisa (dal 1987), i centri storici di San Gimignano (dal 1990), Siena (dal 1995) e Pienza (dal 1996) e la Val d'Orcia (dal 2004).

L'immagine, acquisita con lo strumento ottico MERIS, è stata modificata per evidenziare i confini della regione. Questo effetto si ottiene sovrapponendo all'immagine satellitare lo strato con la forma della regione e scurendolo leggermente in modo da farla risaltare rispetto allo sfondo.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.