ESA - dati e cifre

Lancio di Ariane-5 ECA

Che cos'è l'ESA?

L'Agenzia Spaziale Europea è la porta di accesso allo spazio per l'Europa. La sua missione consiste nello sviluppo delle capacità spaziali europee e nella garanzia che gli investimenti effettuati per la conquista dello spazio continuino a produrre vantaggi e ricadute positive per tutti i cittadini europei.

ESA è un'organizzazione internazionale, con 22 Stati Membri. Grazie alla coordinazione delle risorse finanziarie e intellettuali dei suoi membri, l'Agenzia è in grado di intraprendere programmi e attività ben superiori a quelli possibili alle singole nazioni europee.

Quali sono le attività dell'ESA?

Il compito dell'ESA è quello di delineare il programma spaziale europeo e quindi di dargli attuazione. I progetti dell'Agenzia sono concepiti per scoprire quanto più possibile sulla Terra, l'ambiente spaziale circostante, il Sistema solare e l'Universo in generale, ma puntano anche allo sviluppo di tecnologie e servizi satellitari e alla promozione delle industrie europee. L'ESA collabora inoltre, attivamente, con le organizzazioni spaziali extra-europee.

Chi fa parte dell'ESA?

I 22 Stati Membri dell'ESA sono: Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria. La Slovenia è Membro Associato. Il Canada partecipa ad alcuni progetti in base ad un accordo di cooperazione.

Bulgaria, Cipro, Lettonia, Lituania, Malta e Slovacchia hanno degli accordi di cooperazione con l'ESA. Discussioni sono in corso con la Croazia.

Paris, France - MERIS, 14 July 2003

Dove ha sede l'ESA?

L'ESA ha la propria sede centrale a Parigi, dove vengono decisi programmi e politiche. L'ESA dispone inoltre di altre sedi in diversi Paesi europei, ciascuna delle quali ha responsabilità differenti:

  • EAC, il Centro Astronauti Europeo, a Colonia, Germania;
  • ESAC, il Centro Spaziale Europeo per l'Astronomia a Villanueva de la Canada, Madrid, Spagna;
  • ESOC, il Centro Spaziale Europeo per le Operazioni, a Darmstadt, in Germania;
  • ESRIN, il Centro ESA per l'Osservazione della Terra, a Frascati, vicino Roma, Italia;
  • ESTEC,il Centro Spaziale Europeo per la Ricerca e la Tecnologia, a Noordwijk, Paesi Bassi;
  • ECSAT, il Centro Europeo per le Applicazioni Spaziali e le Telecomunicazioni, ad Harwell, Oxfordshire;
  • ESA Redu, il centro ESA in Belgio.

Inoltre, l'ESA ha uffici di collegamento in Belgio, negli Stati Uniti d'America e in Russia; una base di lancio nella Guyana francese e stazioni di terra e di tracciamento in varie aree del mondo.

Quante persone lavorano per l'ESA?

Ci sono circa 2.200 persone che lavorano per l'ESA, provienienti da tutti gli Stati Membri, e il personale include scienziati, ingegneri, specialisti informatici e personale amministrativo.

Da dove provengono i fondi dell'ESA?

Le attività statutarie dell'ESA (programmi di scienza spaziale e attività generali di bilancio) sono finanziate con il contributo economico di tutti gli Stati Membri dell'Agenzia, calcolato in base al prodotto interno lordo di ciascun Paese. Oltre a ciò, l'ESA conduce un certo numero di programmi opzionali. Ogni Stato Membro decide a quale programma opzionale desidera partecipare e l'importo con cui desidera contribuire.

A quanto ammonta il bilancio dell'ESA?

Il budget ESA per il 2017 è di 5,75 miliardi di euro. ESA opera sulla base di criteri di ripartizione geografica, ovvero investe in ciascuno Stato Membro, mediante i contratti industriali per i programmi spaziali, un importo pressoché equivalente al contributo di quel paese.

Quanto spende per l'ESA ciascun cittadino europeo?

La spesa spaziale pro-capite di ciascun cittadino europeo è piuttosto bassa. In media, il contributo di ogni cittadino di uno Stato Membro dell'ESA, in tasse per le spese spaziali, è pari circa al prezzo di un biglietto per il cinema (negli Stati Uniti, gli investimenti nelle attività spaziali civili ammontano a quasi il quadruplo).

Come opera l'ESA?

Il Consiglio dell'ESA è l'organo di governo e fornisce le linee guida di base entro le quali l'ESA sviluppa il programma spaziale europeo. Ciascuno Stato Membro è rappresentato nel Consiglio e ha diritto ad un voto, a prescindere dalle sue dimensioni o dal suo effettivo contributo finanziario.

L'Agenzia è diretta da un Direttore Generale, eletto dal Consiglio ogni quattro anni. Ciascun singolo settore di ricerca ha un proprio Direttorato che risponde direttamente dal Direttore Generale. L'attuale Direttore Generale dell'ESA è Johann-Dietrich Woerner.

Per maggiori informazioni

Dipartimento di comunicazione
Agenzia Spaziale Europea
8-10 rue Mario Nikis
75738 Parigi
Cedex 15
Francia

Tel: + 33 1 5369 7155
Fax: + 33 1 5369 7690

Ultima modifica: 14 Febbraio 2017

Copyright 2000 - 2017 © European Space Agency. All rights reserved.