Immagini di prima classe del mondo sottostante

Satellite images
21 Novembre 2011

Grazie ai satelliti, ora potete guardare le più belle immagini del nostro pianeta comodamente seduti nella vostra poltrona Air France.

E le nuvole non ostruiranno la vista. Le acque cristalline delle isole Andamane sulla rotta per Singapore, il sinuoso fiume Senegal subito dopo il decollo da Dakar, le dune del deserto dei Gobi prima di atterrare a Pechino.

Le immagini satellitari del paesaggio che si sta sorvolando sono ora disponibili ai passeggeri di dozzine di voli intercontinentali Air France, grazie al contratto quadriennale siglato con ESA.

L'Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha recentemente fornito alla compagnia di bandiera francese oltre 1200 immagini che saranno incorporate nel programma Geovision che permette di seguire sugli schermi di bordo la rotta che si sta percorrendo, grazie a delle accattivanti immagini da satellite.

L'ESA ha selezionato le migliori immagini tra quelle disponibili dai vari satelliti di Osservazione della Terra, tra i quali Envisat e Proba, due progetti ESA, il Kompsat coreano e lo Spot francese.

"Questa collaborazione offre un'opportunità unica per i passeggeri di apprezzare la vasta bellezza della Terra con particolari viste su zone del mondo normalmente inarrivabili" ha detto il direttore dei programmi ESA di Osservazione della Terra, Volker Liebig.

"Siamo coscienti della grande importanza che i satelliti di Osservazione della Terra hanno per la conoscenza del nostro pianeta e dello spazio circostante, ma in più queste immagini ci permettono di apprezzare anche gli aspetti meramente estetici dell'Osservazione della Terra".

"Grazie all'ESA, le immagini che offriamo sui nostri voli di lunga durata contribuiscono a rendere il viaggio più magico" ha detto Christian Herzog, Vice Presidente Marketing Senior di Air-France-KLM.

ESA & Air France

L'Osservazione della Terra ha acquisito nel tempo sempre maggiore importanza e le principali agenzie nazionali ed internazionali ne riconoscono i molteplici usi e benefici. Dai dati ricevuti dai satelliti si può tenere un occhio costante sul Pianeta, per salvaguardarlo e per intervenire in caso di disastri.

Dal 2004 l'ESRIN è il centro ESA per l'Osservazione della Terra. Il Direttore dello stabilimento, Dott. Volker Liebig, è anche il Direttore dei Programmi ESA di Osservazione della Terra.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.