L’altimetria radar

Sea-surface height
19 Settembre 2012

Gli altimetri radar misurano il profilo topografico della superficie lungo la traccia del satellite. Forniscono misurazioni precise dell'altezza di un satellite sopra l'oceano misurando l'intervallo di tempo tra la trasmissione e la ricezione di brevissimi impulsi elettromagnetici.

Una moltitudine di parametri possono essere dedotti utilizzando l'informazione tratta da tali misurazioni, come ad esempio la variazione temporale dell'altezza della superficie del mare (topografia oceanica), lo spessore del mare ghiacciato e l'altitudine di grandi iceberg sopra il livello del mare, i livelli di fiumi e laghi, così come la topografia di terre emerse e lastre di ghiaccio e – indirettamente – anche del fondale marino.

L'evento del 2012 a Venezia ha luogo esattamente 20 anni dopo l'anniversario del lancio del primo satellite europeo di telerilevamento, ERS-1, e della missione congiunta CNES e NASA TOPEX/Poseidon. Entrambe le missioni avevano a bordo altimetri radar. A TOPEX/Poseidon fecero seguito le missioni Jason-1 e -2, lanciate rispettivamente nel 2001 e nel 2008.

Gli strumenti successivi dell'ESA a bordo dei propri satelliti ERS-2, Envisat e CryoSat hanno assicurato la continuità delle misurazioni con gli altimetri radar. ESA lancerà i prossimi altimetri radar con la missione Sentinel-3, all'interno del programma europeo di Monitoraggio Globale per l'Ambiente e la Sicurezza GMES (Global Monitoring for Environment and Security).

Il programma di Osservazione della Terra dell'ESA: :
www.esa.int/eo

L'Agenzia Spaziale Europea

L'Agenzia Spaziale Europea (ESA, European Space Agency) è la porta europea per lo spazio.

ESA è un'organizzazione intergovernativa creata nel 1975 con lo scopo di delineare lo sviluppo della capacità spaziale dell'Europa ed assicurare che l'investimento nello spazio porti benefici ai cittadini dell'Europa e del mondo.

L'ESA ha 19 Stati Membri: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Repubblica Ceca, Regno Unito, Romania, Spagna, Svezia e Svizzera, 17 dei quali sono stati membri dell'Unione Europea. ESA ha Accordi di Cooperazione con altri nove stati membri dell'Unione Europea e sta negoziando l'accordo con il rimanente Stato (Bulgaria). La Polonia è in procinto di diventare il ventesimo Stato Membro dell'ESA. Il Canada partecipa ad alcuni programmi ESA grazie ad un Contratto di Cooperazione.

Coordinando le risorse finanziarie ed intellettuali dei propri membri, ESA può intraprendere programmi ed attività che vanno oltre lo scopo di un singolo Paese europeo.

ESA sviluppa lanciatori, navicelle spaziali ed infrastrutture a terra necessarie per tenere l'Europa in prima linea nelle attività spaziali globali. Oggi lancia satelliti per l'osservazione della terra, di navigazione, telecomunicazione ed astronomia, invia sonde agli estremi del sistema solare e coopera nell’esplorazione umana dello spazio.

Per ulteriori informazioni contattare:

Robert Meisner
Communication Programme Officer for the EO Programme
ESA Communication Department
Tel: +39 06 941 80874
Fax: +39 06 941 80842
Email: Robert.Meisner@esa.int

ESA Media Relations Office
Communication Department
Tel: +33 1 53 69 72 99
Fax: +33 1 53 69 76 90
Email: media@esa.int

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.