Nuova missione di manutenzione del telescopio Hubble per l'upgrade della strumentazione

Artist's view of the Shuttle servicing mission to HST
31 Ottobre 2006 article includes link to podcast ESA PR 40-2006. Dopo oltre un decennio di affascinanti scoperte, il Telescopio Spaziale Hubble verrà meritatamente rimesso a nuovo. Oggi, l'amministratore della NASA Michael Griffin ha infatti dato il via libera a una missione dello Shuttle per lavori di riparazione e aggiornamento dell'osservatorio permanente nello spazio.

La storia del Telescopio Spaziale Hubble (NASA/ESA) è caratterizzata dalle dettagliatissime immagini astronomiche, ormai familiari, e dalle straordinarie scoperte che hanno avuto un impatto scientifico senza precedenti sulla nostra visione del mondo e sulla nostra comprensione dell'Universo. Questi importanti contributi alla scienza e all'umanità, tuttavia, sono stati possibili solo grazie a un regolare programma di aggiornamento e miglioramento della strumentazione del telescopio Hubble.

Il ricorso allo Space Shuttle per questa quinta missione di manutenzione sottolinea l'importante ruolo che gli astronauti hanno avuto e continuano ad avere nell'estendere la vita del Telescopio Spaziale e nell'aumentarne le capacità di indagine scientifica. Dal 2003, anno della perdita del Columbia, lo Shuttle è stato lanciato con successo in occasione di tre missioni, confermando che i miglioramenti apportati hanno consentito di raggiungere l'alto livello di sicurezza richiesto per il veicolo spaziale e il suo equipaggio.

Hubble in free orbit
Hubble

“Non c’è mai fine alle indagini scientifiche che possiamo condurre con uno strumento come Hubble”, ha affermato David Southwood, Direttore del programma scientifico dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA). “Hubble è il nostro mezzo per esplorare le nostre origini. Dobbiamo essere orgogliosi della partecipazione dell'Europa a questo programma e del contributo apportato a diversi livelli da ciascuno di noi al suo successo”.

Questa missione di manutenzione non servirà solo ad assicurare che Hubble possa funzionare possibilmente per altri dieci anni, ma ne incrementerà significativamente le capacità in molte aree chiave. Questa missione di alta visibilità dovrebbe essere condotta nel 2008 e prevede diverse passeggiate nello spazio.

Nell'ambito dell'upgrade verranno installati due nuovi strumenti scientifici: lo spettrografo ultravioletto COS (Cosmic Origins Spectrograph) e la nuova fotocamera a largo campo WFC3 (Wide Field Camera 3). Ciascuno di questi strumenti è dotato di sensori tecnologicamente avanzati che miglioreranno notevolmente il potenziale di Hubble per nuove scoperte e permetteranno di osservare la luce debole proveniente dalle stelle e galassie più giovani dell'Universo. Con un tale straordinaro incremento delle sue capacità di indagine scientifica, questo osservatorio orbitale continuerà a penetrare nelle regioni più distanti dello spazio esterno e a rivelare fenomeni mozzafiato.

“Oggi Hubble sta producendo più dati scientifici di quanto non abbia mai fatto prima d'ora nella sua storia. Gli astronomi stanno chiedendo un tempo di osservazione cinque volte superiore rispetto a quello disponibile”, ha sottolineato Bob Fosbury, a capo del Centro di coordinamento europeo per il Telescopio Spaziale Hubble. “La nuova strumentazione aprirà finestre completamente nuove sull'Universo. Nei prossimi anni si prevedono osservazioni straordinarie, inclusi alcuni dei fenomeni fisici più affascinanti mai visualizzati, con uno studio dei pianeti in orbita attorno ad altre stelle, ricerche di approfondimento sulle origini della Via Lattea e soprattutto l'acquisizione di ulteriori conoscenze sull'evoluzione dell'Universo”.

Herschel
Herschel

Per ulteriori informazioni, contattare:

Sergio Volonte, ESA Head of the Science Planning and Community Coordination Office
E-mail: Sergio.Volonte @ esa.int

Lars Lindberg Christensen, Hubble/ESA, Garching, Germany
Mobile: +49 173 3872 621
E-mail: lars @ eso.org

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.