ESA title
Rio delle Amazzoni
Agency

Immagine EO della Settimana: Rio delle Amazzoni

15/09/2020 111 views 4 likes
ESA / Space in Member States / Italy

Questa immagine, acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-1, mostra il Rio delle Amazzoni mentre si snoda attraverso uno degli ecosistemi più vitali al mondo - la Foresta Amazzonica, in America del Sud.

L'immagine è stata elaborata in modo tale da mostrare in blu i corpi d'acqua, come ad esempio il Rio delle Amazzoni. Il fiume inizia il suo viaggio nelle Ande e si dirige verso est attraversando sei Stati dell'America meridionale prima di riversarsi nell'Oceano Atlantico sulla costa nord-orientale del Brasile. Il fiume ha una lunghezza di circa 6.400 km, - l'equivalente della distanza tra New York e Roma.

Il Rio delle Amazzoni è considerato il fiume più ampio al mondo, con una larghezza che oscilla tra 1.6 e 10 km, ma che aumenta durante la stagione delle piogge fino a circa 50 km. Con oltre 1.000 tributari, il Rio delle Amazzoni è il più vasto sistema di drenaggio al mondo in termini di volume di portata e per area di bacino interessata. Come conseguenza della continua variazione del suo flusso, i letti più vecchi dei fiumi si possono riconoscere come linee sottili attorno al fiume principale, nella parte superiore dell'immagine.

Uno dei suoi affluenti, il fiume Javari o Yavari, è visibile come una linea blu più sottile che scorre attraverso la foresta tropicale. Il fiume si estende per 870 km, tracciando il confine tra Brasile e Perù, prima di unirsi al Rio delle Amazzoni.

Nell'immagine, città e aree edificate sono visibili nel colore ciano - ad esempio le città di Tabatinga e di Leticia con due aeroporti sono facilmente identificabili all'estrema destra. I colori giallo e arancione mostrano la Foresta Amazzonica circostante.

I colori di questa Immagine della Settimana derivano dalla combinazione di due polarizzazioni utilizzate dalla missione radar Copernicus Sentinel-1, che sono state assemblate in un'unica immagine.

Poiché le immagini radar forniscono dati in modalità differente rispetto a una normale telecamera ottica, le immagini sono generalmente in bianco e nero quando vengono ricevute. Utilizzando una tecnologia che allinea i fasci radar inviati e ricevuti dallo strumento in una specifica orientazione – verticale o orizzontale – i dati risultanti possono essere elaborati in modo da produrre immagini colorate, come quella qui presentata. Questa tecnica consente una migliore distinzione delle caratteristiche al suolo.

Questa immagine, acquisita il 3 marzo 2019, fa parte del programma video Earth from Space.

In collaborazione con Rivista Geomedia.

Related Links

Related Links