ExoMars in avvicinamento a Marte
Agency

TGO di ExoMars raggiunge l'orbita di Marte mentre la situazione di EDM è in fase di valutazione

19/10/2016 2001 views 27 likes
ESA / Space in Member States / Italy

Il Trace Gas Orbiter (TGO) di ExoMars 2016 dell'ESA ha eseguito con successo la manovra di accensione della durata di 139 minuti necessaria per essere catturato da Marte ed entrare in un'orbita ellittica intorno al Pianeta Rosso, mentre non è stato ancora confermato il contatto dalla superficie con il lander di prova della missione.

L'accensione per l'inserimento nell'orbita di Marte di TGO è durata dalle 15:05 alle 17:24 (13:05-15:24 GMT) del 19 ottobre, riducendo la velocità e la direzione del veicolo spaziale di oltre 1.5 Km/s. TGO è ora nella sua orbita prevista intorno a Marte. I team dell'Agenzia Spaziale Europea presso il Centro Europeo di Operazioni Spaziali (ESOC) a Darmstadt, Germania, continua a monitorare le buone condizioni del secondo modulo orbitante intorno a Marte, che si aggiunge al tredicenne Mars Express.

I team all'ESOC stanno cercando di confermare il contatto con il modulo Dimostratore di Entrata, Discesa ed Atterraggio (EDM) Schiaparelli, che è entrato nell'atmosfera marziana circa 107 minuti dopo che TGO aveva cominiciato la propria manovra di inserimento in orbita.

Il modulo EDM, del peso di 577 kg, è stato rilasciato da TGO alle 16:42 (14:42 GMT) del 16 ottobre. Schiaparelli era programmato per eseguire autonomamente una sequenza automatica di atterraggio, con apertura del paracadute e rilascio di scudo termico frontale tra gli 11 ed i 7 km, seguito da una frenata dei retrorazzi dai 1.100 metri dal suolo, ed una caduta finale da un'altezza di due metri protetto da una struttura deformabile.

Prima dell'entrata in atmosfera alle 16:42, è stato stabilito il contatto con il Giant Metrewave Radio Telescope (GMRT), il più grande schieramento interferometrico al mondo, situato a Pune, India, subito dopo aver iniziato a trasmettere un segnale 75 minuti prima di raggiungere gli strati superiori dell'atmosfera marziana. Tuttavia, il segnale è stato perso in qualche momento prima di atterrare.

Una serie di finestre sono state programmate per ascoltare i segnali provenienti dal modulo di atterraggio attraverso Mars Express dell'ESA ed il Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) della NASA, e le sonde Mars Atmosphere & Volatile Evolution (MAVEN). Anche il Giant Metrewave Radio Telescope (GMRT) ha delle finestre di ascolto.

Se Schiaparelli ha raggiunto la superficie in modo sicuro, le sue batterie dovrebbero essere in grado di supportare le operazioni dai tre ai dieci giorni, offrendo molteplici opportunità di ristabilire un collegamento per la comunicazione.

TGO è dotato di una serie di strumenti scientifici al fine di studiare l'ambiente marziano dall'orbita. Anche se si tratta principalmente di un dimostratore di tecnologia, Schiaparelli ha a bordo anche un piccolo carico scientifico per eseguire delle osservazioni dal suolo.

ExoMars 2016 è la prima parte di una duplice impresa internazionale, guidata dall'ESA in collaborazione con la russa Roskosmos che includerà anche la missione ExoMars 2020. Prevista nel 2020, la seconda missione ExoMars comprenderà il modulo di atterraggio russo ed un rover europeo, che trivellerà nel sottosuolo fino a 2 metri, alla ricerca di materiale organico incontaminato.

I rappresentanti della stampa sono invitati ad un incontro domani alle 10:00 al Centro Operazioni dell'ESA (ESOC) in Germania. L'incontro stampa sarà trasmesso in diretta web sulla pagina ESA.

Related Links