Giochi Olimpici in futuro più sicuri con il satellite

New 2004 Olympic stadium, Athens
Il nuovo stadio Olimpico 2004 di Atene
30 Luglio 2004

Eventi come i giochi olimpici potranno nel prossimo futuro implementare i propri sistemi di vigilanza, grazie alle tecnologie spaziali sviluppate dall'Agenzia Spaziale Europea.

Recenti prove di valutazione di progetti che sfruttano il sistema di navigazione satellitare EGNOS (European Geostationary Navigation Overlay Service) svoltesi ad Atene e nelle sue vicinanze hanno dimostrato la reale utilità di questi sistemi per garantire la sicurezza di eventi pubblici di grandi dimensioni.

Alcune simulazioni hanno testato EGNOS in diversi ambienti tipici per i prossimi Giochi Olimpici. EGNOS è la prima iniziativa dell'Europa nell'ambito della navigazione satellitare e precede l'inizio effettivo del programma Galileo. Il progetto, denominato Instant Olympic, è stato lanciato e finanziato dal Quinto Programma Quadro dell'Unione Europea ed è tecnicamente coordinato dal Galileo Joint Undertaking.

Questo progetto, che coinvolge diverse PMI fra cui l'italiana Next e la greca Algosystems, riguarda un servizio di infomobilità per le applicazioni nelle quali la sicurezza riveste un'importanza cruciale, basandosi su terminali integrati di navigazione satellitare globale. L'obiettivo è quello di soddisfare le esigenze di un "case study" quale appunto quello di Atene 2004.

Guard on duty near Olympic stadium with special handheld device
Guardia in servizio nei pressi dello stadio Olimpico con lo speciale dispositivo palmare

Il primo esperimento attualmente in corso ad Atene prevede la gestione di un'agenzia di sicurezza. Le guardie in servizio vengono equipaggiate con un PDA (personal digital assistant) che permette, in caso di necessità, di inviare allarmi al quartier generale. Questo consente ai responsabili di prendere decisioni immediate e informate, dando attuazione immediata alle azioni più appropriate alla situazione in corso. La possibilità di conoscere la posizione precisa del personale in servizio e di ricevere informazioni, con immagini e suoni, in tempo reale sull'evolversi della situazione permette ai responsabili di adattare alla situazione le proprie scelte tattiche.

Per esempio, le informazioni sulle posizioni precise di tutte le auto pattuglia con dotazione speciale permette di scegliere il veicolo più vicino e inviarlo in assistenza sul luogo di un incidente, riducendo i ritardi nei tempi di intervento.

Boat used for demonstration offshore of Athens
Imbarcazione utilizzata per la dimostrazione al largo di Atene

Un'altra applicazione in corso di verifica sul campo è la gestione di una flottiglia di imbarcazioni da diporto. Le imbarcazioni, dotate di dispositivi palmari impermeabili, veleggiano al largo della penisola di Atene. Questi dispositivi offrono un posizionamento preciso e la possibilità di trasferire dati.

Se si verifica un problema, i "navigatori” improvvisati possono avvisare i proprietari. Questi ultimi possono capire immediatamente cosa stia succedendo a bordo grazie alle immagini inviate. Le immagini possono mostrare anche eventuali danni subiti dall'imbarcazione. Inoltre, la possibilità di perdersi a causa del maltempo o di guasti agli strumenti è molto ridotta; i proprietari dispongono di una mappa che visualizza la posizione di tutte le loro imbarcazioni.

Waterproof handheld device giving position and data transfer
Dispositivo palmare impermeabile che fornisce la posizione e permette il trasferimento di dati

La risposta alle chiamate di assistenza in molte situazioni differenti può risultare più efficiente grazie a EGNOS. Nella particolare situazione dei Giochi Olimpici, la soluzione basata su EGNOS consentirà l'offerta di nuovi servizi e migliorerà la sicurezza nella vita di tutti i giorni.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.