Uluru/Ayers Rock

Immagine EO della settimana: L'Isola-Montagna

12 Settembre 2013

L'immagine mostra la famosa Uluru/Ayers Rock, che si trova nell'entroterra dell'Australia, ripresa dal satellite Kompsat-2.

Secondo la politica australiana di duplice denominazione, questa formazione geologica è chiamata sia con il tradizionale nome di provenienza aborigena, sia con la denominazione inglese.

Pitture rupestri

Uluru si eleva per circa 340 mt al di sopra del deserto circostante ed il suo perimetro misura approssimativamente 9 km. Oltre ad essere una meraviglia geologica, la formazione ha anche una importante valenza storica: infatti, in vari punti lungo la sua base è possibile ammirare testimonianze di antica arte rupestre. Molte di queste raffigurazioni  sono state create dagli anziani delle tribù locali degli Aborigeni, allo scopo di insegnare alle generazioni più giovani le tecniche di inseguimento e cattura degli animali - allo stesso modo in cui un insegnante moderno utilizza una lavagna.

La formazione rocciosa è una Inselberg – che in tedesco significa "isola-montagna" – una prominente struttura geologica che si innalza all'interno di una pianura circostante.  

Centinaia di milioni di anni fa questa parte dell'Australia era un mare dal fondale poco profondo. Con il tempo gli strati di arenaria depositati sul fondo sono stati sottoposti a processi di compressione. Questi strati orizzontali induriti hanno poi subito un innalzamento e successivamente una rotazione di quasi 90° rispetto alla posizione originaria. La roccia è stata poi segnata da una erosione più lenta rispetto ai più morbidi depositi circostanti ed in questo modo il monolite si è di fatto innalzato sulla piatta superficie circostante.  

Grazie all'angolo di acquisizione perpendicolare del rilevamento satellitare è possibile osservare gli strati citati, che una volta erano orizzontali, mentre ora sembrano tagliare attraverso la parte superiore della formazione. 

Quest'area, che si trova nel settore meridionale del Territorio del Nord, ospita una gran varietà si specie animali, tra cui il canguro rosso, il dingo, il topo saltellante, la talpa marsupiale, vari tipi di pipistrelli ed oltre 70 specie di rettili. 

Il satellite Kompsat-2 dell'Istituto Coreano di Ricerca Aerospaziale - Korea Aerospace Research Institute - ha acquisito questa immagine il 15 settembre 2011. 

ESA supporta il programma Kompsat come Missione Terze Parti, accordo in base al quale l'Agenzia utilizza le proprie competenze ed infrastrutture di terra per acquisire, processare e distribuire i dati del satellite alla sua vasta comunità di utenti.

In collaborazione con Rivista Geomedia.

Questa immagine fa parte della serie Earth from Space video programme.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.