Rivivere il brivido della missione “Hubble” insieme agli astronauti a Roma e a Firenze

Astronauti al lavoro su Hubble
15 Dicembre 2009

Il brivido di una missione nello spazio: il pubblico italiano potrà riviverlo assieme agli astronauti della NASA, Michael Massimino e Scott Altman, e all'astronauta italiano dell'ESA, Paolo Nespoli, il 16 dicembre alle ore 21.30 al Planetario e Museo Astronomico di Roma e il 18 dicembre alle ore 17.30 a Palazzo Vecchio di Firenze, nel Salone dei Cinquecento.

I due eventi fanno parte del tour europeo dei due astronauti americani reduci dalla missione dello Shuttle Atlantis STS-125, promosso dall'ESA per sensibilizzare i cittadini europei sull'importanza del volo spaziale abitato per la nostra società, che ha fatto tappa anche ad Amsterdam e Parigi.

Space Shuttle Atlantis with Hubble
Lo Space Shuttle Atlantis e Hubble - immagine artistica

Decollati dalla Florida lo scorso 11 maggio a bordo della navetta Atlantis, i sette membri dell'equipaggio STS-125 hanno riparato in orbita e potenziato i delicati meccanismi del telescopio spaziale Hubble, durante una missione che ha richiesto cinque impegnative passeggiate spaziali.

Così, il Planetario e Museo Astronomico di Roma offrirà, a nome della città, uno spettacolo astronomico chiamato “Spacewalkers”, dedicato agli “ambulanti spaziali” e alle loro imprese nello spazio. Alla serata parteciperà anche Tommaso Maccacaro, presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), che commenterà insieme a Massimino, Altman e Nespoli le difficili operazioni di riparazione di Hubble e le emozionanti prospettive scientifiche che il rinnovato telescopio offre. Saranno mostrate le prime immagini del nuovo Hubble ed estratti dal recente documentario “Saving Hubble”.

Gli astronauti della missione STS-125, una volta nello spazio, hanno anche commemorato il quarto centenario delle scoperte celesti di Galileo puntando verso le stelle la replica del rivoluzionario telescopio, messa a disposizione dal Museo di Storia della Scienza di Firenze, dove è conservato lo strumento originale.

Nespoli floats inside Harmony
Paolo Nespoli galleggia nel nodo Harmony a bordo della ISS

Intervistato poche ore prima del lancio, Massimino si dichiarò onorato di portare nel cosmo lo storico cannocchiale e si augurò di avere la possibilità di visitare Firenze per riconsegnarlo personalmente. Il suo desiderio adesso si realizzerà.

Infatti, il 18 dicembre la replica del cannocchiale di Galileo, dopo il suo viaggio nello spazio nel maggio scorso, tornerà a Firenze, all'Istituto e Museo di Storia della Scienza, il futuro Museo Galileo, dove avrà un posto d'onore. Saranno il comandante Scott Altman e lo specialista di missione Michael Massimino a riconsegnare ufficialmente il telescopio nel corso di una cerimonia pubblica, che si svolgerà a Palazzo Vecchio, nel Salone dei Cinquecento, alle ore 17.30.

Altman e Massimino, accompagnati dall'astronauta dell'ESA Paolo Nespoli e da Simonetta Di Pippo, Direttrice del Programma dei Voli Spaziali Abitati dell'ESA, saranno ricevuti dal sindaco di Firenze Matteo Renzi, dal direttore del Museo di Storia della Scienza, Paolo Galluzzi, e dal direttore dell'Osservatorio Astrofisico di Arcetri, Francesco Palla. Nel corso della cerimonia verrà presentata la missione STS-125 a cui Altman e Massimino hanno preso parte e saranno proiettati suggestivi filmati.

Per ulteriori informazioni potete visitare i siti Internet del Planetario e Museo Astronomico di Roma e dell'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.