Seconda Conferenza Europea sulla tecnologia dei vettori spaziali 21-24 novembre 2000, Università La Sapienza di Roma

Ariane booster
Ariane booster
17 Novembre 2000

La Seconda Conferenza Europea sulla tecnologia dei vettori spaziali è stata organizzata dall'Agenzia Spaziale Europea con la collaborazione dell'ASI, del CNES, di FiatAvio, di ONERA e dell'Università "La Sapienza" di Roma. I lavori si svolgeranno dal 21 al 24 novembre presso il Centro Congressi dell'Università.

La strategia europea in materia di vettori spaziali, approvata il 20 giugno di quest'anno dal Consiglio dell'Agenzia Spaziale Europea, persegue una serie di obiettivi fondamentali per il futuro dell'industria europea, quali il consolidamento della competitività del razzo Ariane-5, il potenziamento della famiglia di veicoli di lancio europei, nonché la messa a punto delle tecnologie necessarie all'impiego a lungo termine dei nuovi sistemi di lancio.

Lo sviluppo della tecnologia destinata ai razzi a propellente solido costituisce l'elemento chiave di questa strategia.

Grazie alla messa a punto degli acceleratori solidi (i cosiddetti booster) per Ariane-5, l'Europa possiede il know-how necessario per lo sviluppo e la produzione degli stadi a propellente solido destinati ai vettori pesanti.

Il vettore di Vega sarà il primo a sfruttare la nuova tecnologia. Le future versioni del vettore di Ariane-5 utilizzeranno la stessa tecnologia, per ridurre i costi e migliorarne le prestazioni. Sono previste anche ulteriori applicazioni che porteranno a nuove configurazioni di vettori, sulla scorta della tecnologia già sfruttata per Ariane-5 e Vega. La Conferenza di Roma è volta a promuovere gli scambi fra i vari esperti in modo tale da:

  • fare il punto sullo "stato dell'arte" in materia di propellenti solidi (con particolare riguardo agli aspetti tecnici ed industriali), e

  • individuare le loro possibili applicazioni nell'ambito della prossima generazione di vettori.

I lavori si apriranno con una serie di prolusioni generali che presenteranno una panoramica mondiale sui motori a razzo, mentre in parallelo si svolgeranno due workshop. Per tutta la durata della Conferenza, è prevista anche una sessione di presentazione di poster.

Per ulteriori informazioni, contattare:
ESA Media Relations
Franco Bonacina
Tel.: ++ 33 (0)1 5369 7155
Fax: ++ 33 (0)1 5369 7690.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.