Proba, il piccolo satellite dell'ESA, festeggia 5 anni nello spazio

23 Ottobre 2006

Il satellite Proba fu lanciato il 22 ottobre del 2001 per testare nuove tecnologie, nell'ambito del programma General Support Technology dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA). Una volta in orbita, tuttavia, si vide che le capacità e le prestazioni davvero uniche di questo piccolo satellite avrebbero potuto offrire un grande contributo alla scienza e si decise così di prolungarne la vita nominale per una missione di osservazione della Terra.

Sebbene Proba (PRoject for On Board Autonomy) fosse stato originariamente costruito per una missione di soli due anni, le straordinarie prestazioni della sua piattaforma hanno consentito al satellite di rimanere pienamente funzionale e di continuare a fornire interessanti dati scientifici, mostrando così che i piccoli satelliti possono essere utilizzati sia per testare a costi ridotti le nuove tecnologie , sia per condurre missioni nello spazio.

Proba misura appena 60 x 60 x 80 cm, ma è in grado di eseguire autonomamente le attività di guida, navigazione, controllo, programmazione di bordo e gestione del carico utile. I suoi due strumenti per l'acquisizione delle immagini – lo spettrometro CHRIS (Compact High Resolution Imaging Spectrometer) e lo strumento HRC (High Resolution Camera) – hanno fornito più di 10.000 immagini di oltre 1.000 siti e località. Risultati di grande interesse sono stati forniti anche dai due strumenti per il monitoraggio dell'ambiente terrestre, il rilevatore di radiazioni SREM (Standard Radiation Environment Monitor) e il “cacciatore” di detriti spaziali DEBIE (Debris Evaluator).

Il futuro

Niau, French Polynesia
Niau, French Polynesia (Proba)

I recenti successi delle missioni con piccoli satelliti evidenziano come questo settore abbia raggiunto una certa maturità in questi ultimi anni e lo sviluppo di questi satelliti a basso costo sembra destinato ad acquisire una grande importanza. “La comunità di utenti di Proba si augura che la missione di questo satellite possa continuare ben oltre il suo quinto compleanno”, ha dichiarato Bianca Hoersch, manager dell'ESA per le missioni con terze parti.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.