ESAEducationHomeTempo e climaCambiamento globaleCatastrofi naturali
   
Eduspace
Che cosa è Eduspace?Quali strumenti offre?
Selezionare lingua
Il telerilevamento
Cos’è il telerilevamento?Il telerilevamento approfonditoStoria dell’osservazione della TerraCartografia e dati dal satelliteOrbite satellitariSatelliti per l'osservazione della Terra
Risorse
Multimedia
Earth images galleryImage GalleryVideo Gallery
Services
Contact usRicerca in Eduspace
 
 
 
 
 
printer friendly page
False colour composite image of area in Jutland, Denmark
Immagine colori falsi composita di zona nei pressi dello Jutland Silkeborg, Danimarca
Firme spettrali
 
Diversi tipi di superficie come l’acqua, il terreno spoglio o la vegetazione riflettono la radiazione in maniera differente in vari canali. La radiazione riflessa in funzione della lunghezza d’onda viene chiamata firma spettrale della superficie.  
 
Graphs of spectral signatures of water, soil and vegetation
Grafici delle firme spettrali di acqua, suolo e vegetazione
La vegetazione ha una riflessione molto elevata nel canale 4 dell’infrarosso vicino e una riflessione bassa nel canale 3 del rosso del visibile.

Ciò consente di distinguere le aree di vegetazione dal terreno spoglio. La differenza di riflessione nei canali 3 e 4 è grande per le aree di vegetazione e insignificante per il terreno spoglio.
 
 
The spectral signatures
Le firme spettrali sono trattati come valori digitali nello scanner satellite
Qui a fianco un esempio ipotetico di come il satellite LANDSAT può registrare l’acqua, la vegetazione verde e il terreno spoglio.

La riflessione dal terreno spoglio aumenta leggermente dall’intervallo dello spettro del visibile all’intervallo dell’infrarosso. Vi sono grandi differenze tra diversi tipi di suolo, di terreno secco e umido. Anche le diverse composizioni minerali della superficie sono riportate nella firma spettrale. Nella figura è mostrata solo una curva media per il terreno spoglio (suolo).
 
 
Generalmente l’acqua riflette solo nell’intervallo dello spettro del visibile. Dato che l’acqua non ha praticamente alcuna riflessione nell’intervallo dell’infrarosso vicino, essa si distingue molto dalle altre superfici. Quindi in immagini registrate nell’intervallo dell’infrarosso vicino, le superfici d’acqua saranno delimitate come aree scure (valori bassi dei pixel).

La firma spettrale delle piante verdi è molto caratteristica. La clorofilla in una pianta in crescita assorbe luce nel visibile, soprattutto rossa, che utilizza nella fotosintesi. La luce nell’infrarosso vicino, al contrario, viene riflessa molto efficacemente poiché non serve in alcun modo alla pianta, vedi illustrazione 'Grafici delle firme spettrali di acqua, suolo e vegetazione'. In questo modo le piante evitano un riscaldamento eccessivo e la perdita di linfa per evaporazione. È chiaro quindi che la riflessione da parte della vegetazione negli intervalli dell’infrarosso vicino e negli intervalli del visibile varia considerevolmente. Il grado di differenza rivela in che misura una porzione di un’area è ricoperta di vegetazione fogliare (indice di area fogliare).
 
 

 


Telerilevamento approfondito
IntroduzioneTecnologia radarCanali di LandsatMappatura della vegetazioneClassificazione dell’areaInterferenza atmosferica
 
 
 
   Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.