Consegnato il primo ugello del P80 di Vega

L’ugello integrato per il motore P80
20 Settembre 2006

È stato con una cerimonia tenuta presso le industrie della Snecma Propulsion Solide (SPS), a Bordeaux, in Francia, che si è festeggiata la consegna del primo ugello per il P80, il motore a propellente solido del primo stadio di Vega, il nuovo lanciatore europeo di piccole dimensioni.

La consegna dell’ugello del P80 è una pietra miliare per il programma di Vega. È il risultato di parecchi anni di intese attività di sviluppo, durante i quali la SPS ha definito in modo dettagliato i vari componenti dell’ugello e messo a punto i nuovi processi di costruzione. Pur puntando a costi ridotti, è stato ottenuto un grande passo avanti in questo specifico settore tecnologico: un fondamentale evento per Vega, ma anche un vero e proprio precursore dei futuri aggiornamenti nel design dei razzi-vettore dell’Ariane 5.

Elements of the qualification model of the P80
Elementi del modello di qualifica dell’ugello del P80 prima della loro integrazione

Una volta a Kourou, l’ugello completo sarà integrato nel motore a propellente solido, attualmente in fase di preparazione, per i primi test di accensione, che al momento sono previsti per la fine di novembre.

La consegna ha rappresentato anche l’occasione per ringraziare il significativo lavoro svolto dai team industriali presso la SPS e riconoscerne le capacità industriali nel settore spaziali. La SPS è coinvolta in attività diverse, che vanno dai sistemi militari ai programmi spaziali, grazie al suo coinvolgimento nei programma Ariane 5 e Vega. L’insieme di queste attività consente alla SPS di avere piani industriali a lungo termine e permette il mantenimento delle capacità industriali sia di sviluppo che di produzione nel settore della propulsione a propellente solido.

Speech of Antonio Fabrizi, ESA Director of Launchers
L’intervento di Antonio Fabrizi, il Direttore dei lanciatori dell’ESA

Oltre ad Antonio Fabrizi, Direttore del Programma dei Lanciatori dell’ESA, alla cerimonia hanno partecipato rappresentanti dell’Agenzia Spaziale Francese (CNES), di Arianespace (Francia), di Europropulsion (Francia), di AVIO SpA (Italia), della Snecma Propulsion Solide (Francia) e di ELV SpA (Italia). Una breve tavola rotonda ha consentito lo scambio dei reciproci punti di vista sul settore dei lanciatori e sulla sua attuale evoluzione.

Copyright 2000 - 2014 © European Space Agency. All rights reserved.